Le notizie di queste ultime settimane fanno crescere il timore che in qualche modo si possa ricorrere al lockdown come misura contenitiva, se non a livello nazionale, almeno a locale.

Dal punto di vista sanitario poco possiamo fare se non rispettare le indicazioni che ci vengono date, però molto possiamo invece per fare in modo che i nostri clienti possano riuscire a mantenere un alto livello di produttività anche attraverso lo #SmartWorking.

Già ne abbiamo parlato in un precedente articolo evidenziando i punti principali da tenere in considerazione. Ora vi proponiamo questo breve vademecum per non vanificare gli sforzi fatti fin’ora:

  1. La connettività è tutto! Se si deve lavorare da casa, oltre che una buona connessione domestica è necessario che l’azienda si doti di un’ottima connettività che offra Banda Minima Garantita (MCR) adeguata alle aspettative e soprattutto al numero di Smart Worker e al tipo di fruibilità che si desidera per le proprie applicazioni o i propri dati.
  2. La sicurezza dei lavoratori è la sicurezza dei dati aziendali! Provocatoriamente abbiamo “riciclato” un’immagine del Ministero della Salute relativo alla sicurezza dei lavoratori. Se lo Smart Working è uno dei sistemi di protezione dei lavoratori, allo stesso modo dobbiamo preoccuparci di assicurarci che le modalità di fruizione garantiscano la stessa sicurezza, se non superiore, alla sicurezza che si avrebbe lavorando in azienda. Quindi al bando le soluzioni fai da te “smart”, consulta B Onward o comunque un consulente competente. “Google o l’amico” non sanno quello di cui hanno bisogno e non rispondono in caso di problemi!
  3. In Smart Working si può fare tutto… o quasi! Se vuoi che la tua azienda sfrutti appieno le potenzialità del lavoro a distanza è necessario analizzare e identificare le applicazioni e i dati interessati, verificando se sono “compatibili” con quello che vogliamo fare e adeguarli quando possibile. Il tutto va fatto nel rispetto dei due punti precedenti.

Mi raccomando si Smart, non farti cogliere impreparato, contatta B Onward!